Lo stetoscopio come fonte di germi

Lo stetoscopio come fonte di germi

A causa del continuo contatto con i pazienti e alla sua disinfezione spesso non sufficientemente adeguata, lo stetoscopio corre il rischio di diventare un mezzo di trasmissione delle infezioni. Tuttavia, il rischio di infezioni nosocomiali può essere significativamente ridotto con misure appropriate: scopri di più a riguardo!

Continuo contatto come fattore di rischio

Lo stetoscopio è uno degli strumenti diagnostici più utilizzati su base quotidiana in ambito medico e sanitario. Non viene utilizzato solo nella medicina generale, ma anche in pediatria, medicina interna, cardiologia, medicina d'urgenza e in molti altri campi. Per poter auscultare in modo affidabile, lo stetoscopio con membrana o campana deve essere posizionato direttamente sulla pelle. Questo è l'unico modo per garantire che i suoni del cuore, dei polmoni o dell'intestino siano chiaramente udibili. Il contatto diretto con la pelle, tuttavia, significa che la parte del torace è costantemente a contatto con i germi presenti sulla pelle. I germi aderiscono alla testa dello stetoscopio come aderiscono alle mani del medico e possono quindi essere trasmessi molto facilmente.


Di conseguenza, non solo la disinfezione delle mani, ma anche la disinfezione dello stetoscopio sarebbe necessaria dopo ogni contatto con il paziente. Tuttavia, la vita di tutti i giorni è molto diversa. Mentre la consapevolezza dell'importanza dell'igiene delle mani è cresciuta negli ultimi anni grazie al lavoro educativo e alle varie campagne e la disinfezione delle mani dopo ogni contatto con i pazienti è ormai una cosa ovvia, pochissime persone sono consapevoli dell'alto rischio di infezioni nosocomiali causate dall'uso di stetoscopi contaminati. Ciò è probabilmente dovuto anche al fatto che gli studi sull'argomento sono molto pochi e molto più ridotti.


Disinfezione con le salviettine, generalmente insufficiente

La disinfezione in campo medico viene solitamente effettuata con un disinfettante speciale. Che si tratti di superfici, strumenti o indumenti: per ogni area, sono disponibili disinfettanti chimici coordinati che si adattano al materiale e all'uso cui sono destinati e garantiscono un'elevata riduzione dei germi.


Gli stetoscopi sono strumenti diagnostici medici, ma non devono essere disinfettati per immersione. Per questo motivo, per la disinfezione dello stetoscopio vengono solitamente utilizzate salviette disinfettanti finite.


Oltre ai tamponi di alcool (impregnati con alcool isopropilico al 70%), nell'uso quotidiano si utilizzano anche salviette disinfettanti a base di perossido di idrogeno. Si raccomanda di disinfettare la testa dello stetoscopio (specialmente la membrana) con un panno per la disinfezione con perossido di idrogeno per 60 secondi. Durante i 60 secondi, le superfici che sono venute a contatto con il paziente devono essere pulite vigorosamente.

Uno studio della University of Pennsylvania, tuttavia, è giunto alla conclusione che anche questa procedura standardizzata porta ad una riduzione sufficiente del rischio di trasmissione batterica solo nel 50% dei casi.


Disinfezione sicura tramite raggi UV

La disinfezione dello stetoscopio attraverso le radiazioni UV è un'alternativa alla disinfezione poco sicura delle salviette disinfettanti. La radiazione UVC ha una lunghezza d'onda da 280 a 100 nm ed è particolarmente ricca di energia. A seconda della dose, la luce UV di questa speciale gamma di lunghezze d'onda ha un effetto dannoso o addirittura letale su microrganismi come batteri, virus o funghi. L'effetto si basa sul fatto che gli acidi nucleici cellulari assorbono la radiazione e si verifica la dimerizzazione, con conseguente danno fotochimico. 


Vantaggi della disinfezione con i raggi UV-C: 

  • Non implica l'utilizzo di prodotti chimici, preservando l'ambiente 
  • La radiazione raggiunge anche le zone che sarebbero difficili da raggiungere disinfettando con un panno
  • Anche i germi multiresistenti sono inattivati in modo affidabile
  • Non vi è alcun rischio di sviluppo di resistenze
  • Lo stetoscopio può essere utilizzato subito dopo la disinfezione
  • Nessun rischio di irritazioni causati da residui di elementi chimici


Per la disinfezione dello stetoscopio con radiazioni UVC, Stet Clean offre diverse soluzioni pratiche interessanti, come lo Stet Cube.

Possono venire confrontati al massimo 3 prodotti.

Elimina uno dei prodotti già selezionati per inserire questo nel confronto.

Confronta il prodotto

Stet Cube Prodotto top

Art.n.: 135828
EAN: 08052780880312
  • Disinfezione rapida e sicura dello stetoscopio
  • Eliminazione di germi patogeni tramite raggi UV-C
  • Piedini in gomma antiscivolo sul lato inferiore del dispositivo
  • Possibilità di montaggio a parete
  • Adatto a stetoscopi di ogni tipo
€ 109,80 netto
€ 109,80 lordo
Disponibilità immediata
*IVA esclusa
Login
To enable login with Google, you have to allow it in the dialog for cookie settings: Impostazioni dei cookie
Lingua e valuta
Italiano
  • Deutsch
  • Nederlands
  • Français
  • English
  • Polski
  • Español
  • Italiano
EUR
  • EUR
  • USD $
  • CHF Fr.
  • GBP £
  • DKK Kr.
  • SEK kr
  • PLN
Scegli l'area

Praxisdienst offre una vasta gamma di prodotti medicali. Seleziona la tua area specialistica per accedere a prodotti mirati!


Sarà possibile modificare in qualsiasi momento la selezione della tua area specialistica.

Digita per ottenere dei risultati...
Categorie
    Contenuti
    Delle tue Wish List ()
      Suggerimenti per la tua ricerca ()
        Mostra tutti i prodotti
          Ultima visualizzazione
            Acquistato di recente